m041_review

“Lo Sceriffo Lobo tiene in alto il vessillo del cantautorato sbilenco ed autarchico italiano. Portavoce non richiesto e non nominato di una generazione ipsillon cresciuta nella propria cameretta eleggendo un commodore64 a miglior amico e maturata con conseguenti fragilità esistenziali (io mi annoio a parlare/danzare con te). Canzoni rigorosamente sotto i due minuti, veri e propri inni alla gioia acidi con ossessiva reiterazione di slogan. Il tutto scritto e suonato da questo john zorn condominiale che scruta orizzonti lofi in versione 8bit grazie a robuste dosi di  retroemulatori chiptune.” Discheria ElRocco

Tu non uacciuari maiiiiiiiii. Il miglior album del 2012.” The Breakfast Jumpers

Lo Sceriffo Lobo ha voglia di mare. Vuole il mondo. Vuole il mare. Un mucchio di mare. Il mondo di mare. Il mare e la monnezza. I gabbiani sopra il mare. I gabbiani sopra la monnezza. I gabbiani sulla spiaggia. Attento Sceriffo, sei disarmato. Non hai la pistola. Non hai il cappello. Non hai la cartucciera. Non hai un cazzo. Solo un costume. Hai solo un costume. Bagnato. Sei un folle a Genova. Sei un folle nelle 5 terre. Sei il folle della Liguria. L’italiano medio ti odierà perché non ti capirà. Nessuno ti capirà. Nessuno capirà la tua follia. Morirai solo. Probabilmente annegherai. Meglio così, Sceriffo senza pistola.
Lo Sceriffo Lobo non è uno sceriffo. Lo Sceriffo Lobo non spara, suona. Una chitarra e loop su loop. Il cazzeggio in 8-bit. Il Game Boy. Lo Sceriffo Lobo non ferisce nessuno. Lo Sceriffo è buono. Lo Sceriffo gioca. Ai videogames. Lo Sceriffo ama, suda, balla. Sceriffo, il popolo ha bisogno di te. “Mucchi di mare”, il suo esordio in formato lo-fi. Il suo dischetto. Undici bozzetti. Poco meno di venti minuti. Il pop è sovrano. Il pop domina. Il pop è lo Sceriffo. Il pop è la pistola. Il pop spara. I Ramones in versione Nintendo Entertainment System, in versione Super Mario Bros. Produce Marsiglia Records.
Lo Sceriffo Lobo, i “Mucchi di mare”. Solo una prova. Solo piccole frasi. Solo la sua follia. Il suo amore, il suo cuore in undici fiorellini. Lo Sceriffo Lobo è triste, è allegro. Mettete del pop nei vostri cannoni.” Rockon.it

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *